(8 members) Shortlink
A capo

Communication

Imponderabile e soggettivo. Me verso San Paolo

g

''Come se avessi le ali"

Quanto ai miei ricordi personali di Chet, mi ci vorrebbe un libro intero per scalfire appena la superficie: come la luce del sole ridisegnava i suoi zigomi pronunciati; la curva ampia e morbida del suo braccio quando reggeva la tromba; come i suoi occhi si facevano intensi e distanti quando suonava. Rapide immagini di lui che tornano su all'improvviso facendomi venire un nodo alla gola (Carol Baker, Introduzione a "Come se avessi le ali", Chet Baker, Minimum Fax 1997).


E domani si guarderà cosa fa può far venire in mente la calligrafia di quel ragazzo con un sorriso un po' triste

http://www.youtube.com/watch?v=2ZK8TnDIe2w

nike