(8 members) Shortlink
A capo

Communication

Imponderabile e soggettivo. Me verso San Paolo

g

parentesi

Si è parlato di pudore l'altro ieri.

Mi ha riportato a Kill Bill: la strage degli 80 folli è in b/n. Quello significa ''pudore'' per Tarantino. Che meraviglia.

Allora sono andata a cercare ancora più indietro.

Tempo fa, diverso tempo fa, avevo anticipato l'argomento.

Non ricordavo di quanto mi riuscisse 'facile'. Non ricordavo quanto fosse (sempre) stato tanto facile pensare cose belle in certi frangenti, non proprio del tutto lineari. Magari li avevo dimenticati (spudoratamente). Eppure, è anche grazie a loro che sono qui.

                                                                               ***********

http://www.youtube.com/watch?v=dvFiHvNsZLA

 

Per strada si cammina senza avere in mente la persona che si potrebbe per caso incontrare. Ci sono canzoni brevissime, il replay non ha senso metterlo. Certe canzoni durano quello che durano. A volte mi sembra che non rispettino alcuna regola, di metrica, di memoria, nemmeno del pudore.

 

Senza pudore, se ci pensi, è quel 'non so più spiegarti niente, ma se riesci a starmi dietro è già qualcosa'. Con te - e quel tanto di rarità che non si oserà mai dire - è successo di aver cantato la canzone più sconclusionata del mondo senza pudore. Tanto che... non c'è mai stato bisogno di dirsi 'non ho capito'.


                                                                              ************

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=w2WURHY3D4A

e cose così